• Italiano
  • English

Il CEO di Airbnb: verrà una società di piccoli centri

Brian Chesky, il CEO di Airbnb, ha espresso alcune considerazioni personali sulle conseguenze future legate alla diffusione della sharing economy. Chesky parla di uno sviluppo sociale che andrà nella direzione di piccoli centri, dove ognuno sarà imprenditore di sè stesso (part-time freelance) in grado di sfruttare le proprie competenze specifiche per gestire dei lavori su commissione. Le commissioni proverranno per lo più dalla condivisione di propri beni su piattaforme specifiche, che responsabilizzano il comportamento del singolo basandosi sul capitale reputazionale (vedi Rachel Botsman, la reputazione è il nuovo capitale) quali Airbnb, Uber e via dicendo. Allo stesso tempo queste piattaforme dovranno rispettare alcuni principi condivisi, che possano anche indirizzare la comunità. Chesky porta come esempio gli episodi di razzismo su Airbnb, dove è capitato che alcuni affittuari rifiutasse inquilini afroamericani o di altre etnie: in questi casi, gli utenti razzisti dovranno essere moderati, finanche esclusi dalla piattaforma.

http://venturebeat.com/2014/07/02/airbnb-ceo-spells-out-the-end-game-for-the-sharing-economy-in-7-quotes/?utm_content=bufferb73e6&utm_medium=social&utm_source=twitter.com&utm_campaign=buffer

Rispondi