• Italiano
  • English

I limiti dello sviluppo capitalista

Certo, il capitalismo continua a prosperare, gli affari crescono, c’è un vero boom del commercio globale, la corsa dello sviluppo tecnologico non accenna a rallentare e le grandi multinazionali sono penetrate nei mercati dei paesi in via di sviluppo e in quelli dell’ex blocco sovietico. Ma i benefici di questo sviluppo non sono per tutti. Basta guardare alla distribuzione globale del reddito: il 94 per cento del reddito globale va al 40 per cento della popolazione mondiale, mentre il restante 60 per cento ne riceve solo il 6 per cento.

Un mondo senza povertà (Universale economica. Saggi), Muhammad Yunus, Pos. 140-43 su Kindle

Rispondi