• Italiano
  • English

Scalare un hobby

All’inizio eravamo soltanto appassionati di elettronica che condividevano le loro attività con altri amanti del fai-da-te. Caricavamo link a siti dove procurarsi le componenti necessarie a seguire i nostri progetti, ma chi voleva fare da sé doveva commissionare i propri circuiti stampati e procurarsi autonomamente tutte le componenti dai fornitori online. Il risultato era che soltanto poche decine di altri membri della comunità utilizzavano i nostri progetti. Se volevamo coinvolgere più gente di quello che stavamo facendo, era evidente che avremmo dovuto aiutarla in qualche modo. Invece di scambiarci i file con i progetti, avremmo dovuto offrire dei kit con tutto il necessario.

Makers, Chris Anderson, Cap 9. “L’organizzazione aperta”, pp. 181

Rispondi